Judo Club Libertas Dairago Federazione Italiana Judo Lotta Karate Arti Marziali CONI 
Judo Club Libertas Dairago

Osae waza

Le posizioni basilari di controllo
 
Le posizioni basilari di controllo
HON-KESA-GATAME
 
HON-KESA-GATAME
Uke è in posizione supina; Tori è al suo lato destro, Tori prende con la mano sinistra la manica destra di Uke sotto l’ascella, avendo cura di chiudere il braccio di Uke sotto la propria ascella; con la mano destra prende il bavero dietro la nuca di Uke, attorniando con il braccio la sua testa. La gamba destra è tutta tesa in avanti e poggia a terra con la parte esterna del piede, la gamba sinistra è con il ginocchio sollevato da terra con in piede che poggia di piatto a terra. (la gamba sinistra può anche essere posta indietro come mostra la figura.
 
KUZURE-KESA-GATAME
 
KUZURE-KESA-GATAME.
Medesima posizione di Hon-kesa-gatame, la sola differenza è data dal braccio destro di Tori che passa sotto l’ascella sinistra di Uke e poggia di piatto al suolo unitamente all’avambraccio.
USHIRO-KESA-GATAME
 
USHIRO-KESA-GATAME.
Tori è col fianco sinistro contro l’ascella destra di Uke come mostra la figura. La mano sinistra prende la cintura dal lato sinistro di Uke, la mano destra il judogi sotto l’ascella destra di Uke. Le gambe sono messe come nel Kesa-gatame.
MAKURA-KESA-GATAME
 
MAKURA-KESA-GATAME.
Tori è con la sua anca destra contro la spalla ed il lato destro del collo di Uke. La sua mano destra passa sotto l’ascella sinistra di Uke e fa presa sul pantalone della propria gamba destra che è messa sotto la testa di Uke come un cuscino (Makura); la mano sinistra prende per il bavero dietro la nuca di Uke. Le gambe come nel Kesa-gatame.
KATA-GATAME
 
KATA-GATAME.
Tori tiene il braccio destro di Uke chiuso tra il lato destro del suo collo e il lato destro di quello di Uke; il braccio destro di Tori circonda la testa di Uke e la mano destra stringe la sua sinistra, palmo contro palmo (o con le dita intrecciate). La gamba destra poggia contro il ginocchio a terra, premuto contro il fianco di Uke e le dita del piede in appoggio sul suolo, la gamba sinistra è tesa lateralmente a sinistra (di Tori) con la pianta del piede che poggia di piatto a terra.
YOKO-SHIHO-GATAME YOKO-SHIHO-GATAME.
Tori è con ambedue le ginocchia contro il fianco sinistro di Uke, con la mano destra passa tra le gambe di Uke e prende la cintura, la mano sinistra prende il bavero sotto la nuca di Uke passando il braccio sotto la testa di Uke. Le gambe, a seconda delle necessità, sono raccolte con le ginocchia contro il fianco di Uke e le dita dei piedi in appoggio, oppure tese e divaricate con le ginocchia e le dita dei piedi puntate a terra. Con le braccia Tori tira a se e verso terra.
 
KUZURE-YOKO-SHIHO-GATAME
 
KUZURE-YOKO-SHIHO-GATAME.
Medesime posizioni come nel Yoko-shiho-gatame, la sola differenza è data dal braccio destro di Tori che passa oltre la testa di Uke per poi afferrare con la mano la cintura di Uke.
KAMI-SHIHO-GATAME
 
KAMI-SHIHO-GATAME.
Tori è con le ginocchia contro la testa di Uke, con le mani prende la cintura di Uke su tutti e due i lati avendo cura di chiudergli le braccia, un lato del viso di Tori sul petto di Uke. Le gambe nello stesso modo del Yoko-shiho-gatame.
KUZURE-KAMI-SHIHO-GATAME KUZURE-KAMI-SHIHO-GATAME.
Le fasi sono quelle del Kami-shiho-gatame. le varianti sono facilmente osservabili nella figura.
a) le mani di Tori prendono quasi nello stesso punto la cintura di Uke sotto la fascia delle reni, oppure si stringono l’una contro l’altra (palmo contro palmo) tirando verso l’alto con esse, spingendo verso il basso con la testa. Le gambe possono essere distese o raccolte.
b) La mano destra di Tori passa sotto l’ascella destra di Uke e prende il collo del judogi sotto la nuca, dita sotto e pollice sopra, la mano sinistra prende la cintura sul fianco sinistro di Uke. Le gambe come nella precedente immobilizzazione.
c) Le prese delle mani di Uke sono identiche alla precedente, varia solo la posizione del corpo, che Tori ha assunto facendo passare la gamba sinistra tra il proprio ginocchio destro ed il braccio destro di Uke e lasciandola poi in avanti si ritrova seduto con le gambe messe come nel Kesa-gatame ma al contrario, ossia gamba sinistra tesa in avanti e ginocchio destro alzato
 
TATE-SHIHO-GATAME
 
TATE-SHIHO-GATAME.
Uke è supino, Tori è sopra di lui a cavalcioni, Tori chiude il braccio destro di Uke tra la parte destra del suo collo e quella sinistra di Uke, il braccio destro di Tori circonda il collo di Uke e con la mano preme il bavero contro la nuca, l’avambraccio e la mano sinistra di Tori poggiano di piatto a terra. La testa di Tori tocca il suolo sul lato di Uke, i piedi di Tori sono posti sotto le cosce di Uke con le dita distese.
KUZURE-TATE-SHIHO-GATAME
 
KUZURE-TATE-SHIHO-GATAME.
Varianti della presa fondamentale.
SANKAKU-GATAME
 
SANKAKU-GATAME.
Immobilizzazione con l’uso delle gambe, che formano un triangolo entro il cui Uke viene costretto all’immobilità.
UKI-GATAME UKI-GATAME.
Definibile immobilizzazione di ginocchio, Tori ponendo un ginocchio sul petto di Uke e tirando con decisione il suo judogi in senso contrario alla pressione del ginocchio ne impedisce i movimenti.