Judo Club Libertas Dairago Federazione Italiana Judo Lotta Karate Arti Marziali CONI 
Judo Club Libertas Dairago

Katame-no-Kata 1° serie

Kesa-Gatame

Kesa-Gatame

Tori si avvicina ad Uke fino alla posizione vicina (chikama), portando due passi col piede dx che si avvicina al ginocchio sx e va avanti seguito dalla gamba sx leggermente piegata all'interno e dita ritirate; piede dx ancora laterale. Tori porta anche la gamba dx in ginocchio e si avvicina maggiormente finche il suo ginocchio sx non tocca il braccio dx di Uke. Prende con la mano dx il polso dx di Uke, pollice interno, e con la mano sx l'avambraccio dx, pollice esterno, portando il braccio di Uke sotto la propria ascella sx e afferrandolo con la mano sx tra il gomito e la spalla sul judogi. Intanto la mano dx si appoggia a terra nell'ascella di Uke, quindi Tori sforbicia le gambe: sx indietro dx in avanti, e afferra con la mano dx il judogi in kesa-gatame. Uke tenta di liberarsi in tre-quattro maniere diverse, mentre Tori resiste, dimostrando vari modi dell'uso delle gambe e della mano dx. Uke batte due volte con la mano sx sulla spalla dx di Tori per arrendersi. Uke si ricompone e Tori lo lascia per ritirarsi in posizione vicina in ginocchio invertendo tutti i movimenti.

Kata-Gatame

Kata-Gatame

Uke allunga il braccio dx e con la mano afferra un bavero di Tori. Questi prende con la mano destra il braccio di Uke mentre con la sx lo spinge contro il viso di Uke, facendo scivolare la sua faccia destra all'esterno del braccio, quindi Tori posa il ginocchio dx a terra vicino al fianco di Uke sollevando contemporaneamente il ginocchio sx; quindi circonda con il braccio dx il collo di Uke e unisce le due mani palmo a palmo, nuca contro il braccio di Uke. Tori si blocca in kata-gatame. Uke tenta dapprima di liberarsi, mani unite palmo a palmo, spingendo con il gomito dx contro la testa di Tori girando con il corpo verso sx, e Tori resiste fermo, poi alza le gambe unite per raddrizzarsi di scatto, e Tori resiste puntando la testa a terra serrando di pił le braccia, e infine tenta di liberarsi del braccio dx di Tori afferrandolo con le mani per non soffocare, ma non riesce e batte due volte con la mano sx sulla spalla dx di Tori per arrendersi. Uke si ricompone e Tori lo lascia per tornare in posizione lontana in ginocchio invertendo tutti i movimenti. Pausa. Tori si alza in piedi, gira intorno a Uke e si porta verso la testa di Uke ed assume la posizione ko-kyoshi.

Kami-Shiho-Gatame

Kami-Shiho-Gatame

Tori si avvicina ad Uke fino alla posizione vicina. Posa il ginocchio dx a terra e si siede sui talloni (piedi distesi), poi, busto piegato in avanti, con le braccia a terra scivolando con le ginocchia si sposta in avanti e afferra con le mani la cintura di Uke sui fianchi. Con la testa di Uke chiusa tra le ginocchia e con il fianco dx della propria testa sul diaframma di Uke, Tori si blocca in kami-shiho-gatame. Uke dapprima tenta di liberarsi posando le mani sulle spalle di Tori e cercando di ruotare a dx e sx, Tori resiste distendendo le gambe, poi cercando di afferrargli la testa con le gambe, ma non vi riesce, e infine, pontando, tenta di strangolarlo infilando le mani sotto il collo e Tori resiste normalmente, Uke batte due volte con la mano sx sulla spalla sx di Tori per arrendersi e si ricompone. Tori lo lascia e invertendo i movimenti si riporta in posizione vicina e da qui a quella lontana in ginocchio. Pausa. Quindi si alza, gira intorno a Uke e portandosi verso il suo lato dx assume la posizione lontana in ginocchio.

Yoko-Shiho-Gatame

Yoko-Shiho-Gatame

Tori si porta in posizione vicina. Prende con la mano dx il polso dx di Uke, pollice interno, e con la mano sx lo stesso avambraccio, pollice esterno, e sposta il braccio sul suo fianco sx. Portato a terra il ginocchio dx Tori si porta a contatto di Uke, afferra, aiutandosi con la mano sx, la cintura di questi con la mano dx, passante sotto la gamba dx di Uke mentre con la mano sx ne afferra il judogi sotto il collo. Posando il lato sx della propria testa sull'addome di Uke e sedendosi sui talloni con le ginocchia divaricate Tori si blocca in Yoko-Shiho-Gatame. Uke dapprima tenta di liberarsi spingendo con il suo avambraccio sx la testa di Tori verso la propria gamba sx ma non vi riesce, poi afferrando con la mano sx la cintura sul dorso e con la mano dx il pantalone sx di Tori cerca di rovesciarlo verso sx, ma Tori resiste distendendo le gambe, e infine di girarsi verso dx e Tori resiste portandosi in posizione normale. Uke batte due volte per arrendersi poi si ricompone. Tori lo lascia tornare in posizione lontana in ginocchio invertendo tutti i movimenti. Pausa. Quindi si alza, gira intorno a Uke e si porta in posizione lontana in ginocchio come in Kami-Shiho-Gatame.

Kuzure-Kami-Shiho-Gatame

Kuzure-Kami-Shiho-Gatame

Tori si porta fino alla posizione vicina, poi, portato Il ginocchio dx a terra, avanza sulle ginocchia ma lateralmente a dx. Afferra con la mano sx il braccio dx di Uke, pollice esterno, e con la mano dx il polso dx, pollice interno, poi sollevando il braccio scivola con la mano dx, che passando sotto l'ascella, afferra il judogi sotto il collo di Uke, pollice esterno. Quindi Tori afferrando con la mano sx, che passa sotto la spalla, la cintura di Uke sul fianco sx, posa la guancia sull'addome bloccandosi in Kuzure-Kami-Shiho-Gatame. Uke dapprima tenta, afferrandolo con la mano sx sul dorso, di rovesciare Tori sulla sua sx, e Tori resiste allungando la gamba sx, e infine verso la sua dx, e Tori ritorna in posizione normale. Uke batte due volte con la mano sx per arrendersi e si ricompone. Tori lascia Uke e si riporta sulle ginocchia, invertendo i movimenti, alla posizione vicina, e da qui a quella lontana in ginocchio. Uke si siede, porta la sua mano dx sotto di lui, con le punte delle dita rivolte internamente, e, usando la sua mano come punto di appoggio, gira il suo corpo da dx a sx alzandosi in posizione eretta in ginocchio, fa un passo indietro e si ricompone insieme a Tori.

 

FINE DELLA PRIMA SERIE