Judo Club Libertas Dairago Federazione Italiana Judo Lotta Karate Arti Marziali CONI 
Judo Club Libertas Dairago

Articolo 23

Waza-ari

L'arbitro deve annunciare «waza-ari» quando, a suo avviso, una tecnica applicata corrisponde ai seguenti criteri:

  1. quando un combattente con controllo proietta l'avversario, ma la tecnica manca parzialmente di uno dei quattro (4) elementi necessari per ottenere un ippon (vedere articolo 20 e appendice);

  2. quando un combattente mantiene l'avversario in osaekomi per 25 secondi o più, ma meno di 30 secondi.

Equivalenza: Se un combattente viene penalizzato con un keikoku, il suo avversario beneficierà automaticamente di un waza-ari.

Appendice

Anche se i criteri richiesti per l'ippon (ampiamente sul dorso, con forza e velocità) possono essere evidenti durante una proiezione come il tomoe-nage, il punteggio massimo concesso deve essere waza-ari, se vi è una interruzione durante la proiezione.