Judo Club Libertas Dairago Federazione Italiana Judo Lotta Karate Arti Marziali CONI 
Judo Club Libertas Dairago

Articolo 25

Koka

L'arbitro deve annunciare «koka» quando, a suo avviso, una tecnica corrisponde ai seguenti criteri:

  1. quando un combattente con controllo proietta l'avversario sulle cosce o sui glutei con forza e velocitą;

  2. quando un combattente mantiene l'avversario in osaekomi per 10 secondi consecutivi o pił, ma meno di 20 secondi;

Equivalenza: Se un combattente venisse penalizzato con shido, il suo avversario beneficerą automaticamente di un koka.

Appendice

Qualunque sia il numero di koka annunciati, questi non dovranno essere mai considerati pari ad un yuko o ad un waza-ari. Il numero totale dei koka annunciati deve essere registrato.
La proiezione dell'avversario sul lato anteriore del corpo, sulle ginocchia, sulle mani o sui gomiti sarą considerata come un semplice attacco. Allo stesso modo un osaekomi di meno di 10 secondi sarą considerato come un semplice attacco.